Urgentissimo – Con la Salute non si Scherza!

Il Decreto Legge Lorenzin prevede l’annullamento dell’Articolo 2 comma 355 Legge 244/2007 (che inquadrava la chiropratica come professione sanitaria primaria e prevedeva che il laureato in chiropratica avesse conseguito una laurea magistrale) e la sua sostituzione con l’art. 5 del ddl 1324(Atti Senato)/ddl 3868 (Atti Camera), il quale declasserebbe la chiropratica tra le professioni sanitarie tecniche, infermieristiche e della riabilitazione conseguibile con un corso triennale. Questa è una modifica al ribasso della professione chiropratica e sarebbe unica nel mondo, che renderebbe la chiropratica in Italia un fanalino di coda se comparata con gli standard delle leggi vigenti in altri paesi, dove occorre avere un corso di laurea di 5-6 anni per poter praticare, proprio come per un medico.

È come se venisse declassata la professione del medico e che venissero riconosciuti titoli di medico conseguiti con un corso triennale!

 

Sfortunatamente a rimetterci non saranno solo i professionisti direttamente interessati, ma tutte quelle persone che si affidano alla chiropratica, le quali in un immediato futuro si potrebbero trovare affidati a dei professionisti che hanno conseguito una mini laurea, non paragonabile al corso di studi adottato nel resto del mondo!

L’Associazione Italiana Chiropratici e tutti i chiropratici della comunità italiana e internazionale si schierano fermamente contro questa revisione di una legge già esistente, che inquadrava la professione chiropratica con una delle migliori leggi nel mondo.

Per questo motivo vi chiedo a tutti quanti che leggete questo post di condividerlo e di firmare la petizione, per garantire ad ogni cittadini di accedere al miglior servizio chiropratico.

Per firmare la petizione stampare l’allegato, compilarlo e firmarlo e inviatelo entro il 15 Luglio all’Associazione Italiana Chiropratici, Viale Brigata Liguria 1/20, 16121 Genova.

Se non potete spedire, portate le petizioni compilate presso lo Studio Chiropratico più vicino e ci penserà il chiropratico a spedirle.

 

Vi prego di aiutare un’intera professione e a salvarla da una legge senza senso!

Con il provvedimento di legge Lorenzin la chiropratica in Italia non potrà mai crescere ed essere riconosciuta e regolamentata come professione sanitaria primaria alla pari di altri stati come Canada, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Sud Africa, Francia, Norvegia, Danimarca, Svezia e moltissimi altri paesi!

La nostra professione esiste ormai da 120 anni ed ha dato prova della sua efficacia, risultando la terza professione sanitaria più utilizzata negli Stati Uniti per numero di pazienti; è veramente degradante che in un paese come l’Italia la chiropratica venga riconosciuta solo come professione “tecnica” dopo aver compiuto un percorso universitario di 5-6 anni di studi.

Non possiamo permetterlo!

Grazie di cuore del vostro appoggio!

Scarica Qui il Modulo da firmare e spedire